fbpx

 Il Consorzio AgroBiologico Agribosco conta 130 aziende agricole (di cui oltre 60 Umbre) che coltivano il terreno secondo i metodi dell’agricoltura biologica. Queste aziende coltivano complessivamente oltre 7.000 ettari di terreno in Umbria, Marche, Lazio, Toscana, Molise e Puglia.

Ogni socio del Consorzio Agribosco è seguito puntualmente da un équipe di tecnici agronomi che lo coadiuva nella sua attività. Coltivare nel modo giusto, quello dell’agricoltura biologica, è per loro una premessa fondamentale.

Questo sistema di produzione e distribuzione di prodotti di alta qualità è orientato al rispetto dell’ambiente non solo nei metodi di coltivazione di tipo biologico, ma sfruttando energie alternative e rinnovabili anche nel processo produttivo.

Agribosco si propone come un nuovo sistema di produzione in grado di garantire la sopravvivenza della micro imprenditoria locale tutelando imprese agricole situate talvolta in aree marginali e incontaminate. Tutela e salvaguardia ambientale, valorizzazione degli spazi naturali, delle tradizioni locali e della biodiversità sono, dunque, le parole d’ordine di questo consorzio.

Una filiera talmente controllata che su ciascun prodotto troverai la “Carta d’Identità” ad indicare da dove proviene e chi lo ha coltivato.

Il percorso che porta all’ottenimento della certificazione UNI EN ISO 22005/2008 (rilasciata in questo caso da CSQA Certificazioni srl), è senza dubbio lungo e meticoloso e per questo fornisce ai clienti una vera garanzia circa l’origine del prodotto agricolo e tutte le successive fasi di trasformazione.

I controlli partono dalle aziende agricole e accompagnano il prodotto in tutte le successive fasi di lavorazione fino alla distribuzione. Si controlla il seme utilizzato, il rispetto delle pratiche colturali, i locali di stoccaggio e lavorazione e tutti i processi produttivi fino alla spedizione dei prodotti.

PROVA LE  ZUPPE DI AGRIBOSCO>>

PROVA I LEGUMI DI AGRIBOSCO>>